agenzia web marketing

Strutture grammaticali della lingua inglese: il genere dei sostantivi e pensare logico nella programmazione ANGULAR, puntata 5!

agenzia web marketingNella lingua inglese a differenza della lingua italiana e di molte altre lingue, non é possibile distinguere il genere dei sostantivi, o nomi, dall’ articolo che li precede, poiché l’articolo determinativo THE é UGUALE PER TUTTI I GENERI. Es the sun (il sole), the moon (la luna). Tuttavia é necessario fare le dovute distinzioni. I nomi di uomini e di animali maschi sono MASCHILI: man uomo, son figlio, bull toro. I nomi di donna e di animali femmine sono FEMMINILI: woman donna, girl ragazza, cow mucca, hen gallina. Sono invece NEUTRI i nomi che si riferiscono a concetti e a soggetti astratti, a cose ed animali quando il sesso non é specificato: book libro, word parola, butterfly farfalla, baby bambio. ECCEZZIONI: l’oggetto più importante della storia e della cultura inglese, la “cosa” che ha permesso alla piccola Inghilterra di trasformarsi nell’ IMPERO BRITANNICO, conquistanto terre in tutto il globo, LA NAVE, non é considerata di genere NEUTRO, ma di genere FEMMINILE, the ship struck an ice-berg: she sank in a couple of hors (la nave colpì un iceberg: affondò in poche ore). Si osservi in questo esempio l’uso di SHE, pronome femminile, e non di IT, pronome neutro. Anche i paesi come Inghilterra, Scozia son considerati femminili: England won the was thanks to her troops (l’Inghilterra vinse la guerra grazie alle sue truppe). Si osservi in questo esempio l’uso di HER, aggettivo possessivo femminile, e non di ITS, aggettivo possessivo neutro. Inoltre siccome gli inglesi amano moltissimo i loro animali domestici (pets), si riferiscono al proprio gatto o al proprio cane usando il maqschile o il femminile del rispettivo sesso (my dog is lovely: she always sits at my feet, la mia cagna é un amore: si siede sempre ai miei piedi. A questo punto non resta che passare con agenzia web marketing alla parte scacchistica analizzando la partita Lev Psakhis vs Alexey Vyzmanavin Lvov URS ch (1984), rd 4 Bogo-Indian Defense: Grünfeld Variation (E11) finita 1-0 con una quasi miniatura alla mossa 34, link http://www.chessgames.com/perl/chessgame?gid=1114927 dove il re nero rimane al centro della scacchiera trasgredendo a uno dei principi cardine dell’ apertura, cosa che consente al bianco di sacrificare una figura alla mossa 18. Era il 1984 e forse la mentalità dei tempi prevedeva di non avere troppo timore di morire a pancia piena anche senza manifestare un acuto senso del pericolo, fatto sta che il bianco si ritrova una macchina perfetta per asfaltare le postazioni nemiche. A questo punto dobbiamo entrare nei misteri della programmazione Angular dove a livello logico inseriamo una serie di pezzi in volgare, soprannominati tecnicamente moduli, che all’ interno conterranno vari componenti, ad esempio potrei decidere in un CRUD di spezzare la pagina in testata, corpo e footer. Creando diversi moduli posso alla fine assemblare varie patch che contengono appunto ciascuno i suoi componenti predisposti a funzioni specifiche. Questo a livello di struttura globale. Come al solito i passi da fare sono creare una cartella che conterrà il nostro progetto, poi all’interno si lancerà ng serve che serve ad attivare tutte le dipendenze e la struttura del progetto ma anche ad aprire la famosa porta 4200. A questo proposito agenzia web marketing fa presente che posso lanciare anche una porta specifica con il comando ng serve — port 4201 se magari l’altra é impegnata a fare altro. Dopo queste operazioni preliminari la cartella di default é l’APP COMPONENT che mi ritrovo dentro il folder SRC. Andando su app.component.html posso anche lasciare all’ interno della pagina un semplice h1 ad esempio con la dicitura del progetto che sto mettendo in piedi. Ma a questo punto la domanda sorge spontanea: come faccio a creare un modulo MANUALMENTE all’ interno del mio progetto? A questa domanda entreremo a gamba tesa in uno dei prossimi POST con agenzia web marketing facendo presente che la grafica royalty free sui portali umbriaway consulting arriva dall’ ammiccante e fantasmagorico sito http://www.unsplush.com.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...